SABRINA – Il Cartone Animato

I cartoni animati di Sabrina derivano dal successo della sitcom del 1996 e dagli arcaici fumetti di riferimento della Archie Comics.

di Matteo Berta

3931150.jpg

Sabrina, vita da strega“, la serie televisiva con quel gatto pupazzo divertente e inquietante, fece da apripista per il ritorno dell’interesse, da parte del pubblico, per il personaggio di Sabrina. Nacque nel 1999 “Sabrina, la serie animata“, prodotta dalla DIC Entertainment e sceneggiata da Josh Stolberg e Sean Abley. Il cartone animato contava sessantacinque episodi dalla durata di venticinque minuti ciascuno. Il personaggio della “half witch” ovviamente deriva dalla serie di fumetti della Archie Comics intitolata “Sabrina the Teenage Witch” da cui questo cartone animato trae molta ispirazione.

sabrinacomics.jpg

La serie animata che ha allietato le colazioni di molti degli studenti delle elementari della mia generazione, parla di una streghetta dodicenne che frequenta la scuola media e vive insieme alle due zie streghe di nome Hilda e Zelda Spellman, che nonostante si presentino come due arzille ragazzotte, hanno un’età si aggira attorno al trecentino. “L’animale” da compagnia è un gatto nero di nome Salem Saberhagen, in realtà si tratta di un potentissimo mago, molto loquace, saggio, ma pasticcione, imprigionato nel corpo del felino. Come personaggi secondari abbiamo zio Quigley, il razionale della situazione e l’amica Chloe Flanna, l’unica persona esterna alla famiglia di Sabrina a conoscere la sua natura stregonesca. L’amore adolescenziale di Sabrina è il compagno di scuola Harvey Kinke, un ragazzo sportivo e fin troppo spesso con la testa tra le nuvole per accorgersi dell’interesse della streghetta.

dc4c95d9d15028a790817e66693d3a635e78464e.jpg

Le avventure di Sabrina sono un mix tra i suoi problemi adolescenziali di una normale ragazza delle medie e le questioni da strega, spesso problematiche per via dei pasticci che crea assieme al suo gatto. La Sabrina cartoon ha anche avuto una serie sequel e un lungometraggio. Nel film “Sabrina – Amiche per Sempre” vediamo la streghetta impegnata nelle arti magiche e i suoi problemi nel convincere la Witch Academy che nonostante la sua mezza natura di strega e mortale, potrà essere all’altezza di tutti gli altri studenti, mentre nella serie sequel, Sabrina – La mia vita Segreta (Sabrina’s Secret Life), la streghetta, ormai studentessa part-time delle arti oscure, verrà a scontrarsi più volte con Cassandra, anche lei una studentessa con la doppia vita come Sabrina a Greendale.

fb081fb0da88425b411ab7f9706660ab--sabrina-spellman-secret-life.jpg

Se vie è salita una botta di nostalgia dei cartoni animati della vostra infanzia, vi consigliamo vivamente di recuperarvi il nostro articolo dedicato ai cartoni animati mostruosi degli anni novanta: I CARTONI ANIMATI MOSTRUOSI DEGLI ANNI 90.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. The Butcher ha detto:

    Era un cartone che guardavo spesso da piccolo. Però ero sempre più interessato al suo lato magico che al suo lato adolescenziale. Ma penso che fosse una cosa normale per tutti i bambini di quel periodo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.