GITA MOSTRUOSA – Museo di Scienze Naturali di Bergamo

Il resoconto della nostra visita al museo civico “E. Caffi” nella Città Alta. di Alessandro Sivieri Anche per noi di Monster Movie viene il tempo di abbandonare provvisoriamente i monitor e le sale cinematografiche per una gita fuori porta. Approfittando del clima primaverile, abbiamo fatto una capatina a Bergamo, precisamente nella Città Alta, dove è possibile…

LE ASSURDE RECENSIONI DEGLI ANNI ’90

Indiana Bond, i bambini puzzolenti e i cuori in miniera. di Alessandro Sivieri Perché leggere le recensioni? Sul Web ci sono tonnellate di aggregatori che in pochi secondi possono dare indicazioni su un film con tanto di punteggi, eppure una fetta di utenza segue ancora gli approfondimenti, specie dopo la visione. Tra i motivi vi…

I CARTONI ANIMATI MOSTRUOSI DEGLI ANNI 90

Un tuffo nella nostalgia televisiva tra uomini-squalo e Transformers. di Alessandro Sivieri Chi è cresciuto negli anni ’90 ed è rimasto, in età adulta, un accanito divoratore di cartoni animati, non può che riconoscere la loro importanza in fatto di mostri. Il prodotto di animazione (poco importa se old school o in 3D) è in…

POMI D’OTTONE E MANICI DI SCOPA

Angela Lansbury e il musical Disney dimenticato. di Alessandro Sivieri La mia infanzia porta il marchio indelebile degli anni ’90. Tra le decine di videocassette originali o registrate dalla televisione, alcune erano decisamente consumate. Da bambino amavo rivedere fino allo sfinimento una manciata di film, che poi sono rimasti tra i miei preferiti e hanno…

Archeostoria del Giocattolo: Il Furby

Quando i traumi e le coccole hanno lo stesso sapore di Matteo Berta I Furby sono stati progettati nel 1998 da Dave Hampton e Caleb Chung. La denominazione del giocattolo deriva dal missaggio tra Fur (pelliccia) e Ball (palla), infine Palla di Pelo. La prima serie di Furby possedeva 24 nomi diversi e tre tipologie di voce , erano…

Un’anatra in giallo

di Matteo Berta Tutti coloro che sono nati negli anni ottanta e primi anni novanta, possono vantare una serie di ricordi nostalgici dalle ambigue sensazioni. Se ci soffermiamo nel periodo temporale della mattina presto, oltre ai tentativi di cacciare giù la colazione non pensando alla perenne nausea, ci salta subito alla mente il jingle dell’ora…