MONSTER COMICS: Godzilla – La Guerra dei 50 anni | Recensione

Recensione della prossima uscita dedicata a Godzilla edita da Saldapress.

di Manuel Bestetti

Dal 1954 Godzilla scatena la propria furia al cinema, ma non solo: tra cartoni animati, videogiochi e collane di fumetti il lucertolone atomico continua a vivere varie avventure cross-mediali. Il 2 luglio 2020 finalmente uscirà qui in Italia l’edizione completa di uno dei Comics più interessanti dedicati al nostro Re dei Mostri: La Guerra dei 50 Anni.

Godzilla La Guerra dei 50 Anni

Progetto realizzato da James Stokoe (già autore di Aliens – Dead Orbit) tra il 2012 e il 2013, può essere considerato un reboot totale della mitologia dei Kaiju. Strokoe dice che apprezza molto l’idea di prendere come base il film del 1954 e da lì evolverne la storia, ed è proprio quello che ha deciso di fare qui, presentando una serie di date e situazioni nelle quali i più famosi avversari e alleati di Godzilla si scontrano tra di loro. Protagonista assoluto della storia è Ota Murakami, semplice tenente che si ritrova a dover affrontare il primo attacco di Godzilla a Tokyo nel 1954. Da qui si ritroverà invischiato in una rivalità con il lucertolone atomico che durerà quasi 50 anni con un finale molto emozionante.

James Strokoe fumettista

Lo stile di Strokoe ricorda molto quello di un tempo, con colori molto accesi e un tratto cartoonesco che però riesce a mantenere un’incredibile realismo. Grande impegno si nota anche nel rendere i vari passaggi della storia simili a delle specifiche ere di Godzilla: vi troverete davanti scene molto camp in stile Showa Era, battaglie tra raggi atomici stile Heisei Era e design molto simili alla loro controparte filmica. Come è giusto che sia il Kaiju principale è ovviamente il Re dei Mostri, ma gli altri sono utilizzati molto bene e riescono a essere protagonisti dei passaggi che li vedono apparire.

Godzilla La Guerra dei 50 Anni 4

Ota è un protagonista che si evolve nel tempo ma che continua ad avere un obiettivo preciso durante l’intera storia. Sin dal suo primo incontro con Godzilla lo vediamo intento ad affrontarlo a testa alta, ma questa non sarà l’unica motivazione che lo spingerà a dedicare i successivi anni ad una creatura enorme uscita dal mare. Oltre a lui, negli anni compariranno altri personaggi più o meno originali, molti ispirati a persone reali o a cliché cinematografici che si inseriscono perfettamente all’interno della narrazione.

Godzilla La Guerra dei 50 Anni Logo

Sicuramente ciò che più risalta all’occhio è la bellezza di alcune delle Splash Pages presenti: James Strokoe riempie di particolari le proprie tavole, e questo gli permette di creare delle vere e proprie opere d’arte su carta. In questa edizione cartonata, in più, possiamo leggere alla fine degli appunti di Strokoe, il quale spiega a cosa si sia ispirato e cosa lo abbia spinto a prendere certe decisioni per trama, stile e design.

Godzilla La Guerra dei 50 Anni 5

Per concludere, Godzilla: La Guerra dei 50 Anni è un MUST per ogni fan di Godzilla. La storia è accattivante, veloce e piena di azione e citazioni, i disegni sono puro piacere per gli occhi e i contenuti speciali presenti alla fine del volume sono davvero molto interessanti. Il cartonato Godzilla: La Guerra dei 50 anni è edito in Italia da Saldapress e sarà disponibile dal 2 luglio 2020.

Potete pre-ordinarlo qui:

Per un ulteriore approfondimento sul testo vi consigliamo l’articolo degli amici di Nerdevil.it.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.