JURASSIC PARK – Il Bestiario della Saga

Elenco di tutti i dinosauri dei film di Jurassic Park e Jurassic World.

di Matteo Berta

Cover I Bestiari di Monster Movie

Il film Jurassic World ha segnato con prepotenza il ritorno sugli schermi del brand di Jurassic Park, rinnovandolo con linfa vitale (se pensiamo all’introduzione dei dinosauri ibridi) e confermandolo attraverso il remake della struttura narrativa del primo film e in parte anche del secondo. Con l’avvento di prodotti paralleli alla saga cinematografica, in particolare parliamo di un corto, un libro, una serie televisiva e dei “fumetti“. Si può ormai definirlo Jurassic Universe.

Tirannosauri e raptor Jurassic Park saga

Se vi interessa approfondire le tematiche del secondo capitolo della nuova trilogia, vi consiglio la nostra recensione e un’analisi particolare (Il Regno Distrutto. LA RECENSIONE SCONVOLGENTE, La Spiegazione del Finale di Jurassic World: Il Regno DistruttoIn questo articolo cercheremo di stilare un Bestiario di tutti i dinosauri comparsi nell’intera saga, senza badare ovviamente a spese.

Buonasauro e buona lettura.


Velociraptor

Cretaceo superiore

Velociraptor scena cucina Jurassic Park

I Velociraptor che appaiono per la prima volta nel film originale sono l’eccezione dal punto di vista del realismo. Se Jack Horner (il consulente paleontologo della saga) ha osannato la cura dei dettagli dei sauri ricreati, per quanto riguarda i raptor, si sarà messo le mani nei pochi capelli, dal momento che nel film appaiono alti come un essere umano, quando in realtà erano molto più piccoli, e soprattutto per la scelta spielberghiana di rendere la loro lingua “serpentosa” è servita solamente ad aumentare la componente “horror”, soprattutto nella scena della cucina.

Alan Grant raptor Jurassic Park III

Li troviamo in diverse varianti: nel primo film sono tutte femmine, quindi sono marroni e simili dal punto di vista morfologico, idem come nel secondo film, tralasciando qualche differenza di skin striate. Il cambiamento radicale lo troviamo nel terzo film, quando subentrano anche gli esemplari maschi, che vengono mostrati come sempre più simili a volatili per via di una peluria sopra il capo. In Jurassic World ritornano allo stile del primo film, ma vengono descritti con colori diversi e sgargianti. Bellissimo il flashback della piccola Blue nel sequel di Jurassic World.

Baby Blue in Jurassic World


Brachiosauro

Giurassico superiore

Brachiosauro Jurassic Park puppet di Stan Winston

Il Brachiosauro appare nei primi tre film della saga e nel secondo capitolo di Jurassic World (nel primo viene sostituito dall’Aapatosauro) ed è anche il primo dinosauro della saga che vediamo in carne e ossa, in figura intera. Subito la nostra mente rievoca lo stupore di Alan Grant e della sua assistente Ellie appena giunti nel parco. Nobile, triste e ingiusta fine per il bestione ne Il Regno Distrutto, quando scompare in quella scena iconica. Anche nella serie di Camp Cretaceous, un esemplare fa una brutta fine, sembra proprio che la crudeltà debba abbattersi di continuo su queste belle bestie.


Dilofosauro

Giurassico inferiore

dilophosaurus jurassic park nedry

Il nostro amico Dilophosaurus è divenuto iconico grazie alla scena goliardica e drammatica con Dennis Nedry, dove il piccolo e terribile animale, aiutato da un complice, manda in fumo l’oscuro piano speculativo del grassone hacker intento a rubare degli embrioni di dinosauri e venderli in nero al miglior offerente. Il Dilofosauro è stato anch’esso modificato da Spielberg e Stan Winston per esigenze di trama e di suggestioni. Nonostante sia tra le creature preferite dai fan, il Dilo, non appare in modo assiduo nella saga, addirittura, nei primi due jurassic world, non lo vediamo mai in carne ed ossa, ma viene solamente evocato tramite suoni, o emulato in un ologramma.


Triceratopo

Cretaceo superiore

Steven Spielberg Triceratopo Jurassic Park

Il Triceratopo è forse l’esemplare più riconosciuto dalle masse, con le sue corna possenti e la sua somiglianza strutturale ad un rinoceronte. Spielberg lo presenta per la prima volta nel primo film grazie a uno stupendo animatronix di Stan Winsotn.  Dopo aver girato la scena, il regista di Cincinnati fece una foto in compagnia di quell’animalone e negli ultimi anni, quello scatto è tornato in voga per l’ignoranza di qualche simpaticone che ha pensato bene di insultare Spielberg per il suo spirito da cacciatore, ignorando il fatto che la raffigurazione mostrava un mega prop e scatenando l’ironia sul Web. In Jurassic World lo troviamo coccoloso, nel pet zoo del primo film e nella malinconica scena della gabbia nel sequel.


Gallimimus

Cretaceo

Gallimimus scena branco Jurassic Park

Dall’aspetto di un grosso struzzo e chiamato da taluni “finto gallo”, il Gallimimo è iconico nella saga di Jurassic Park per la corsa in branco. Esso appare tre volte: nel primo JP, Alan e i due bambini si imbattono in un gruppone in fuga da un T-Rex. Nel terzo film, Alan e la sventurata ciurma li scrutano dall’alto dell’aereo. In Jurassic World c’è un remake della scena del primo, dove l’unica differenza è la presenza di una jeep di turisti che osservano i dinosauri in corsa, oltre a un lieve cambiamento di colore della pelle, ora più scuro. Il suo nome significa “imitatore di galli”.


Prima di proseguire con il listone, vi mostro il database dei dinosauri presente nel primo libro di Jurassic Park, dove possiamo notare che nelle trasposizioni cinematografiche alcuni esemplari non sono mai stati utilizzati e altri sono apparsi per la prima volta in Jurassic World.

Jurassic Park romanzo lista dinosauri Crichton


Parasaurolofo

Cretaceo superiore

Mondo Perduto Jurassic Park Parasaurolophus

Non molto presente nelle pellicole ma sicuramente importante per un paio di frasi iconiche. In Jurassic Park, il Parasaurolofo è il destinatario del commento emozionato di Alan Grant “Si muovono in branchi”, mentre nel secondo film, nella scena della caccia, viene addocchiato da Roland Tembo e definito con la frase “Quello con il ciuffo, Elvis!”.

Serie camp cretaceous parasaurolofo

Nella serie televisiva di Camp Cretaceous, viene mostrato un gruppo di Para, geneticamente modificati per essere fosforescenti. Essi sono la principale attrazione del percorso con la canoa nelle grotte al Jurassic World. Per la prima volta, nel Jurassic Universe, degli animali reagiscono agli estranei per pura territorialità e non in seguito a un attacco o uno spavento. Una nota di colore, ma molto significativa.


Tirannosauro

Cretaceo superiore

T-rex jurassic park

La nostra Rexy è la regina indiscussa di tutti i film di Jurassic Park, anche se nel secondo si contende il trono con il consorte maschio e nel terzo film lascia più spazio allo Spinosauro.

Jurassic World tirannosauro scena

Epiche le sue battaglie contro i Raptor nel primo film, la furia genitoriale contro le spedizioni nel secondo, l’uno contro uno del terzo e il grandissimo Têteà-tête contro l’Indominus in Jurassic World (quello scontro è stato strutturato e orchestrato ispirandosi alla scena di Rocky vs Apollo di Rocky 2). Nel sequel di Jurassic World torna protagonista, più che mai! (Il T-Rex di Jurassic World: Il Regno Distrutto è il più figo di sempre).


Compsognathus

Giurassico superiore

Compsognathus compy Jurassic Park 2

Escluso ingiustamente dal primo film (essendo stato importante per il libro originale) ma giostrato da protagonista nel secondo film (soprattutto con la scena horror), è il piccolo e temibile carnivoro diabolico. Egli attacca in branco ed è stato rappresentato quasi per intero attraverso dei burattini e dei capolavori di idraulica. Nei successivi film fa da sfondo e non interviene mai nell’azione, mentre acquisisce molta più importanza nella serie de Jurassic World: Nuove Avventure.


Pachycefalosauro

Cretaceo superiore

Il Pachy è uno spettacolo, ci viene mostrato soprattutto nel secondo film, in una drammatica scena che spezzerebbe il cuore non solo agli animalisti, dove viene catturato da quelli della INGEN, oppure sempre nella scena di caccia, in una violenta e irriverente sequenza dove il paleontologo esperto spiega il modo di attaccare dei Pachy a un suo collega e improvvisamente ne appare uno che colpisce con la calotta cranica una jeep, distruggendola.

Pachy cattura the Lost World

Scandaloso il mancato utilizzo nel primo e nel terzo film, e misera consolazione quella minuscola scena in Jurassic World. Come avrete capito il Pachycephalosaurus è il mio dinosauro preferito.


Stygimoloch

Tardo cretaceo

Stygimoloch Jurassic Park dinosauro

Lo “Stiggy” appare per la prima volta nel sequel di Jurassic World, in un’eroica e fantastica scena dove si diverte a capocciare i partecipanti a un’asta-saura. Diverse le teorie sullo Stygimoloch: in molti sostengono sia una specie a sé stante ma comunque facente parte dei pachicefali. Altri, come il nostro Jack Horner, hanno portato delle prove sul fatto che lo Stiggy non è altro che un Pachycefalosauro giovane, che con la crescita perderà quelle spine sul collo che per il momento lo distinguevano dal Pachy comune.


Stegosauro

Giurassico superiore e Cretacico inferiore

Baby Stegosauro The Lost World

Lo Stego è stato inserito nel secondo film, a detta di Spielberg, per le tante richieste pervenute alla Amblin da parte di ragazzini e bambini, i quali si erano innamorati di questo erbivorone dopo averlo scoperto sui libri e nei cartoni animati. Inizialmente doveva apparire in tutte le scene come animatronics di Stan Winston, poi Spielberg aggiustò il tirò e utilizzo il puppet stego per la scena delle gabbie e per il fantastico cucciolo dell’incontro con Sarah Harding, mentre nella parte dell’attacco vennero utilizzati modelli in CGI della ILM. In Jurassic World lo abbiamo interamente in CGI per il primo film e con l’ausilio di un animatronix per una scena “dolorosa” nel secondo.


Mamenchisaurus

Giurassico superiore.

Mamenchisaurus il mondo perduto

Lo vediamo solamente nel secondo film, durante la fantastica scena della caccia, dove una moto gli passa tra le gambe. Collo estremamente lungo.


Pteranodonte

Cretaceo

Pteranodon Jurassic Park 3

Appare in tutti i film, ma diviene effettivamente protagonista in una sequenza nel terzo film, una scena molto da monster movie, avvolta nella nebbia e dalle tinte horror. Lo Ptero è uno dei rettili volanti più grandi mai scoperti. Fantastica anche la scena in cui gli Ptero, assieme ai Dimophrodonti, si schiantano contro l’elicottero di Masrani in Jurassic World.


Anchilosauro

Cretaceo

Anchilosauro Fallen Kingdom dinosauro

Il corazzato e tozzo Anchy è il dinosauro preferito del nostro autore Giovanni. Nei film risulta essere solo una comparsa con l’eccezione di Jurassic World, dove lo vediamo uscire sconfitto da un epico scontro all’ultimo sangue con l’ibrido Indominus Rex. All’asta del quinto film viene venduto per 10 milioni di dollari a un signore indonesiano.


Ceratosaurus

Giurassico

Ceratosauro scena incontro Jurassic Park 3

Appare nel terzo film in una sequenza che per giudizio personale non è proprio memorabile. Il suo aspetto risulta abbastanza spaventoso, ma non è certo un temibile predatore come il T-Rex.


Coritosauro

Cretacico superiore

Coritosauro Jurassic Park 3

Erbivoro con una grande cresta che spaventava i predatori e gli permetteva di emettere diversi suoni. Lo vediamo in fuga in una sequenza rapida di JP III.


Spinosauro

Cretacico superiore

Spinosauro dietro le quinte Jurassic Park 3

Cattivone principale del terzo film, colui che per una pellicola si permette di spodestare il T-Rex dal suo trono. Lo Spinosauro è un temibile predatore e si destreggia in ogni ambiente (è infatti un ottimo nuotatore). Stan Winston ne ha creato un modello life-size sbalorditivo. Lo Spinosauro si rende protagonista di un epico scontro con il T-Rex. In Jurassic World appare il suo scheletro, che viene devastato dal ritorno di Rexy.


Apatosauro

Giurassico superiore

Apatosauro ferito Jurassic World

L’Apatosauro non sarà iconico e maestoso come il Brachiosauro ma per la saga di Jurassic Park è importante, per almeno due motivi. Il libro di Crichton, da cui è stato tratto il film, raccontava dell’Apatosauro (o Brontosauro) come primo dinosauro visto sull’isola da Alan Grant, che inizialmente lo scambiò per un tronco d’albero. Il secondo motivo della sua essenzialità risiede nel quarto film della saga, Jurassic World, dove tutti i sauri sono riprodotti in digitale. La pellicola presenta una sequenza dove vediamo un Apatosauro morente in una struggente scena di commiato.


Dimorfodonte

Giurassico inferiore

Dimorfodonte scena dell'attacco Jurassic World

Piccoli diavoletti inquietanti, sono la versione metaforica volante dei Compy. Hanno una modesta apertura alare e un grosso cranio. Tutto ciò li rende spaventosi. Diventano creature di rilievo solamente in JW nella scena dell’attacco volante insieme agli Ptero.


Microcerato

Cretaceo

Jurassic World microcerato dinosaurini

Piccolo bipede, non appare quasi mai. Lo vediamo di sfuggita nella pet zone del Jurassic World.


Mosasauro

Cretaceo superiore

Mosasauro pranzo Jurassic World

Non si tratta proprio di un dinosauro ma di un essere marino preistorico, una sorta di primitivo squalo. Appare un suo fratello maggiore nel videogioco di Jurassic Park della Telltale, il Tylosauro, ma la sua grande entrata trionfale la fa nel primo film di Jurassic World, in quella scena metaforica dove si pappa uno squalo prima e poi contribuisce alla disfatta dell’Indominus. Lui è un dio. Nel film ci viene mostrata una versione sotto steroidi, infatti la sua massa corporea raggiunge le proporzioni di una megattera, quando in realtà era grande un po’ più di un delfino. Mostruosa e insuperabile la sua presenza nel sequel di Jurassic World: nell’incipit sottomarino, ispirato alla poetica di James Cameron, veste i panni dell’incubo per eccellenza, e anche senza fare nulla di particolare rimane impresso nella mente degli spettatori.


Indominus Rex

Contemporaneo

Indominus Rex Jurassic World

L’Indomabile Re è nel senso stretto della parola un “capo-lavoro“, è il primo ibrido geneticamente modificato che viene mostrato nella saga di Jurassic Park. Non essendo presente in natura, l’Indominus è composto da parti di T-Rex di Velociraptor, di raganelle, di seppie, dal genoma dell’Aucasaurus e da altri componenti sconosciuti.

L’Indominus Rex è intelligente, si sa mimetizzare, è in grado di comunicare con diverse specie e ha la capacità di variare a piacimento la temperatura del proprio corpo. Un killer perfetto, infatti sarà la chiave di volta che causerà qualche pasticcio nel Jurassic World.


Stegoceratopo

In produzione

Lo Stegoceratopo? Ebbene sì. Come potete immaginare, è il buffo ibrido tra lo Stegosauro e il Triceratopo. Non è ancora stato prodotto dai tecnici della InGen, ma noi lo conosciamo perché appare sui monitor del Laboratorio di Ricerca del Jurassic World e perché la Hasbro ne ha fatto uscire un giocattolo.


Baryonyx

Cretaceo inferiore

Baryonix Jurassic World dinosauro

Non appare mai nel primo film, ma sappiamo della sua esistenza nel Jurassic World grazie al catalogo delle specie consultabile online e nei vari registri emulati della InGen. Carnivoro simile allo Spinosauro senza la cresta.

Baryonix Jurassic World scheda

Fa la sua comparsa in Fallen Kingdom, dove è protagonista di una claustrofobica scena con Claire. Viene venduto all’asta per 21 milioni di USD.


Sinoceratopo

Cretaceo Superiore

Sinoceratopo Fallen Kingdom Jurassic World

Il Sinoceratopo è una new entry di Jurassic World: Il Regno Distrutto e si fa protagonista di un epico scontro all’ultimo sangue contro il Carnotauro, un temibile carnivoro. Il povero Sino ne esce conciato maluccio. È comunque un importante animalone erbivoro che si mette anche a leccare Chris Pratt nella scena della paralisi.


Edmontosauro

Cretaceo superiore

Edmontosauro concept art

Erbivoro di stazza rispettabile e grande mangiatore, lo vediamo di sfuggita nella valle dei Gallimimus in Jurassic World.


Metricantosauro

Giurassico superiore

Metricantosauro Jurassic World

Carnivoro che non appare mai nei film, ma presente nei database del Jurassic World.


Sucomimo

Cretaceo inferiore

Sucomimo Jurassic Park dinosauro

Assieme al Baryonyx è il carnivoro che i fan hanno sempre desiderato di vedere nei film, abile predatore.


Carnotauro

Creataceo superiore

Carnotauro dinosauro carnivoro Jurassic Park

Il Carnotaurus (“toro che mangia carne”) era uno dei dinosauri carnivori più bizzarri e pericolosi. Il suo cranio era corto, con un’armatura a spillo sulla parte superiore e un paio di corna nodose sugli occhi piccoli. Il collo e le scapole erano ben sviluppati, ma le braccia erano incredibilmente corte, con gli avambracci così ristretti che erano praticamente solo dei polsi; nemmeno il Tyrannosaurus Rex aveva braccia così piccole. Per la prima volta appare nel sequel di Jurassic World in due scene; nella prima si scontra con un Sinoceratopo e viene messo KO da un T-Rex e nella seconda si contende un pasto sempre con Rexy.


Allosauro

Giurassico

Allosaurus Jurassic World concept

Anche l’Allosauro appare per la prima volta nel primo sequel di Jurassic World, nemmeno adulto, perché quello che vediamo nel film è “un giovane allosauro“, predatore più sfigato dei sopracitati, ma comunque meritevole di nota. Nella scena dell’asta vediamo che viene venduto per 85 milioni di HKD, ovvero dollari hongkonghesi. Calcolando l’equivalenza, sono circa 11 milioni di USD. Lo ritroveremo nel cortometraggio canon Battle at Big Rock.


Indoraptor

Contemporaneo

Indoraptor dinosauro Jurassic World 2 Fallen Kingdom

“A creature of the future, made from pieces of the past! Ladies and gentlemen, please be warned! This is the perfect hybrid of the two most dangerous creatures, that ever walked the Earth! We call it…the Indoraptor!”

Gunnar Eversol introducendo l’Indoraptor ai partecipanti dell’asta

L’Indoraptor è il nuovo cattivone, un inedito sauro ibrido realizzato grazie al DNA dell’Indominus Rex, recuperato con fatica nella laguna del Jurassic World. La composizione genetica ospita materiale anche di:

  • Velociraptor
  • Acasaurus
  • Carnotauro
  • Pycnonemosaurus
  • Quilmesaurus
  • Viavenator

La versione che vediamo nel film è ancora un prototipo: per il completamento del “killer” servirebbe il DNA di Blue, necessario per renderlo empatico e direttamente dipendente dai comandi umani.

Indoraptor scena nella cameretta

L’Indorpator è alquanto intelligente, infatti riesce a tendere dei tranelli agli umani sprovveduti. Esteticamente è elegante grazie al colore scuro e alle striature d’oro, ed è la macchina da guerra vivente perfetta. Nel film viene rappresentato e “diretto” come se fosse un incubo che ci perseguita, apparendo in stile Xenomorfo di Alien, nascosto nell’ombra, veloce, tattico… letale.

Nel primo film di Jurassic World, appaiono sul monitor del centro di ricerca di Wu, nel finale, due ibridi mai realizzati. Essi non hanno un nome, ma potremmo interpretare la loro composizione.

Jurassic World ibridi schermo dottor Wu

Questo nuovo ibrido, secondo le scarse immagini a disposizione, potrebbe essere una mescolanza di Therizinosaurus, Amargasaurus, Ankylosaurus e forse Masiakasaurus o Incisivosaurus.

ibrido sconosciuto dottor Wu

Questo secondo esemplare, invece, può avere materiale genetico ereditato dal Pachycephalosaurus e Acrocanthosaurus o Altispinax.

Se ti sei perso gli altri nostri Bestiari, eccoti il link per recuperarli:

I Bestiari di Monster Movie

Questo Bestiario è stato realizzato anche con l’utilizzo delle seguenti fonti: 

http://jurassicoutpost.com/

http://it.jurassicworldintl.com/

https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_cloned_animals_in_Jurassic_Park

http://movieplayer.it/articoli/tutti-i-dinosauri-di-jurassic-park-e-jurassic-world_14580/

31 commenti Aggiungi il tuo

  1. giuseppe ha detto:

    Buon articolo ma errore grave nella promissima parte: i velociraptor del film non hanno mai avuto la lingua biforcuta,dunque è una fesseria.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.