Godzilla – Minaccia sulla città: La Recensione del film Netflix

Un sequel che ha un gusto di remake, ma il mostrone è tornato, anzi, non se ne è mai andato!

di Matteo Berta

Diminuisce il rancore e aumenta la fantascienza, quasi un sequel di Annientamento (ANNIHILATION – LA ZONA SMORTA), questo capitolo getta le basi per una nuova concezione delle storie di Godzilla che in ogni caso, alla fine, si trova sempre a sguazzare in schemi standard. Ci eravamo lasciati con il finale del primo film, dove le speranze di aver distrutto il mostrone vennero vanificate dal fatto di aver ucciso il cugino più piccolo e ritardato. Ci era salito di prepotenza il “Ci serve una barca più grossa”, o meglio una nave spaziale o perché no, un mostrone meccanico.

godzilla-minaccia-cov.jpg

Ma Mechagodzilla non appare come lo desidereremmo vedere, come abbiamo potuto apprezzare in Ready Player One (Il Bestiario di READY PLAYER ONE). Il Godzilla di metallo è più un Godzilla filosofico, quasi metaforico, perché esso è una città, o meglio è l’ecosistema artificiale che si è sviluppato negli anni grazie l’utilizzo di cellule nano-metalliche. Non sto qui ad annoiarvi con la trama, se vi interessa saperne di più basta che vi recuperiate il primo film (GODZILLA: Il Pianeta dei Mostri). Svanita la possibilità di vederci un nuovo capitolo di Pacific Rim dobbiamo accontentarci di pipponi filosofici, strategie fanta-tecnologiche e una musica che sembra essere stata scritta da Vangelis dopo cinque o sei grappini.

godzilla-city-on-the-edge-of-battle-image003-1531183375573_1280w.jpg

Netflix, Toho Animation e Polygon Pictures imbastiscono un prodotto che funziona e porta a casa il risultato, ma personalmente mi sarebbe piaciuto che si fossero approfondite meglio delle tematiche solamente accennate, come il passato e la nascita dei nativi che vivono nel sottosuolo o lo sviluppo autonomo della mente del Mechagodzilla, ma per ragioni di minutaggio, molto probabilmente, si è deciso di andare di fretta e furia, arrivando a un finale che sa di già visto, con un cliffhanger nemmeno troppo suggestivo. Speriamo che il terzo capitolo non sia un ulteriore remake di se stesso.

godzilla-minaccia-sulla-citt-v1-545108.jpg

Un film abbastanza frettoloso, non del tutto originale ma che in fin dei conti funziona e funge da ponte per un finale che si preannuncia spettacolare. Che il terzo capitolo riesca a far quadrare tutto?

Potete trovare tutti i nostri articoli su Godzilla, Kong e il Monsterverse in questa raccolta:

MONSTERVERSE – Tutte le informazioni sui film di GODZILLA e KONG

4 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...