STANLIO E OLLIO – Biopic all’acqua di rose

Le memorie di due comici sul viale del tramonto. di Alessandro Sivieri Al centro della scena vediamo un paio di porte. Due personaggi entrano ed escono da esse più volte, senza incrociarsi mai. Due amici affiatati che fingono di non riuscire a trovarsi per farci divertire. Si vede che lavorano insieme da parecchio e forse,…

HELLBOY: l’Estetica del Brutto

Recensione del remake del 2019 di Hellboy, un film di cui molti critici vorrebbero continuare a non parlarne anche dopo la scadenza dell’embargo. di Matteo Berta Hellboy si inserisce nel listone sempre più cospicuo dei pasticcioni produttivi del cinema mainstream contemporaneo. Divergenze creative e produttive hanno portato sullo schermo un lavoro che non si regge…

THE SILENCE: Ah ma non è A Quiet Place?

Recensione del nuovo monster movie targato Netflix. Sabrina senza magia e senza udito nella grotta di Batman. di Matteo Berta Il collega Carlo, nella recensione di Bird Box (BIRD BOX – Perché il mostro invisibile funziona) ipotizzava un terzo film della trilogia involontaria iniziata con A Quiet Place, dove i mostri colpivano solamente chi restava…

DRAGON TRAINER 3: Il Finale dovuto che non supera le Aspettative

Recensione del terzo capitolo della saga di How to Train Your Dragon: Il Mondo Nascosto di Matteo Berta Non era semplice gestire una nuova storia in una saga che sembrava aver dato tutto già nelle prime battute ed era complicato anche non ricadere in quella che io definisco La Sindrome di Pirati dei Caraibi (tutto più…

GODZILLA 3: THE PLANET EATER – Finalmente la Bellezza è rivelata

Recensione del terzo ottimo capitolo del Godzilla di Netflix. di Matteo Berta Dopo un primo capitolo poco convincente (GODZILLA: Il Pianeta dei Mostri), il secondo episodio della trilogia realizzata da Toho Animation e Polygon Pictures sembrava aver ingranato la marcia giusta, ma alcune scelte (comunque comprensibili) avevano fatto storcere il naso agli appassionati storici del…

MOSTRI CLASSICI: L’Uomo Invisibile e la sua Voce

The Invisible Man. Recensione dell’horror della Universal del 1933 di James Whale. di Matteo Berta Difficile attribuire la paternità del cinema di mostri, ancora più ostico individuare icone univoche che possano mettere d’accordo tutti; i Monster Movies sono meglio rappresentati al sindacato del cinema di genere da un Godzilla o da un Dracula di passaggio?…

Dinosaurs: un debole documentario

Recensione del documentario prodotto dalla Magnitudo Film sul ciclo di vita di un fossile di dinosauro. di Matteo Berta Non ci sono dinosauri nel film che parla di dinosauri: è stata questa la critica principale mossa nei confronti di questa produzione, ma dal mio punto di vista è errata, perché l’obbiettivo di questo film non è…

Mowgli: Il Libro della Giungla per Adulti

l piccolo Mowgli torna ad abitare la giungla in un film che nonostante le pessime aspettative e i problemi legati agli effetti speciali “discutibili”, funziona, esso è molto dark, non adatto ad un pubblico di bambini, ma la regia è presente e la sceneggiatura funziona molto meglio della precedente rivisitazione di Jon Favreau.

L’UOMO CHE UCCISE DON CHISCIOTTE: GILLIAM ALLO STATO PURO!

Recensione del travagliato film di Terry Gilliam Nell’anno in cui sono nato, 1992, Terry Gilliam aveva già sfornato quello che dai più è considerato il suo capolavoro, Brazil, e aveva già in mente di realizzare il suo film su Don Chisciotte. Ci sono voluti 25 anni per portare a termine L’uomo che uccise Don Chisciotte,…

Hotel Transylvania 3: I mostri non prendono vacanze dal proprio destino.

Recensione del terzo capitolo d’animazione mostruosa della Sony di Matteo Berta L’intelligenza di questa saga è sempre stata dimostrata con la capacità di adattabilità mostruosa ad ogni contesto, il trasferimento narrativo di situazioni e consuetudini umane all’interno di un contesto alternativo transilvanico è analogicamente comparabile allo  stile Famiglia Addams, dove il grottesco e il macabro…